Foglia d’oro di Kanazawa

 prodotti di foglia d'oro

 

La foglia d’oro è ottenuta battendo l'oro in un foglio estremamente sottile con uno spessore di 0,1 a 0,125 milionesimi di metro. È così sottile che scompare quando si strofina con le dita.
La produzione di foglia d'oro inizì a Kanazawa, alla fine del cinquecento dopo che la famiglia Maeda, che governava il clan di Kaga (le aree attuali di Ishikawa e Toyama) nell’epoca feudale, abbia invitato molti artigiani a Kanazawa. Lo shogunato di Edo (l'attuale Tokyo), comunque non permise la produzione della foglia d'oro in altri luoghi che in aree limitate, come Edo e Kyoto. Così non fu prima della seconda metà del ottocento, che la produzione di foglia d'oro potette ravvivare pubblicamente in Kanazawa.
Un laminatoio è utilizzato per battere l'oro mescolato con un po di argento e di rame. Il foglio di oro diluito è infilato tra due foglie di una carta speciale e ripetutamente picchiata con una macchina fino a ottenere uno spessore di circa 2 / 10-000 mm. Attualmente, Kanazawa produce 99% di tutta la produzione nazionale di foglia d'oro e 100% delle foglie argento e platino. Questi prodotti genericamente chiamati "Kanazawa Haku" sono designati come artigianato tradizionale del Giappone.